microcreditoDiritti al cuore è un’associazione totalmente autofinanziata. Per questo il vostro sostegno è importantissimo.

Le donazioni sono libere e potete destinarle attraverso:

  1. Bollettino di conto corrente postale, intestandolo al CC 7097553
  2. Bonifico bancario sul conto IBAN IT 55N 07601 03200 000007097553             BIC /SWITF: BPPIITRRXXX

        Entrambi intestati a Diritti al cuore – onlus

Le donazioni godono di agevolazioni fiscali ai sensi dell’art. 13 D.L. n. 460/97

Può trattarsi di

1)  DONAZIONI IN DENARO

I privati (persone fisiche soggette all’IRPEF) possono dedurre la donazione fino al 10% del reddito complessivo dichiarato, non oltre i 70.000 euro annui (art. 14 Legge n. 80/2005). In alternativa c’è la possibilità di detrarre dall’imposta lorda il 19%delle somme donate fino ad un massimo di 2065,83 euro (art. 13-bis, comma 1 lettera i-bis del D.P.R. 917/86).

Le imprese (enti soggetti all’IRES) possono dedurre la donazione in denaro fino al 10% del reddito complessivo dichiarato, non oltre i 70.000 euro annui (art. 14 Legge n. 80/2005) oppure dedurre fino al 2%del reddito d’impresa dichiarato fino ad un massimo di 2065,83 euro.

2)  DONAZIONI DI BENI IN NATURA

Le imprese, ai sensi dell’art. 13 D.L. n. 460/97, possono cedere gratuitamente beni in natura, alla cui produzione o scambio è diretta l’attività dell’impresa, il cui costo specifico complessivo non sia superiore a 1.032,91 euro. Tale costo specifico, vale a dire il costo sostenuto dall’impresa per la realizzazione o l’acquisto dei beni, concorre, insieme a eventuali erogazioni liberali in denaro, alla formazione del limite di deducibilità sopra indicato.

© 2016 Diritti al Cuore. All Rights Reserved.

Accesso Utenti